Salta al contenuto principale

Vince l'astensionismo:

affluenza in calo, 63,7%

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 59 secondi

L'affluenza alle urne per le comunali in Trentino è stata il 63,7%, cioè di 230.520 votanti, di cui 113.303 maschi e 117.217 femmine, su 361.625 aventi diritto. Il dato definitivo delle 419 sezioni è stato completato 35 minuti dopo la mezzanotte, fermo ormai da ore per due sezioni di un piccolo comune, Mezzolombardo. Alle prime due rilevazioni della giornata di ieri, unica di voto, alle 11 e alle 17, i votanti risultavano rispettivamente il 17,5% e il 39,2%. Nelle precedenti elezioni comunali, l'affluenza era risultata il 69,8% alla chiusura delle votazioni, mentre alle due rilevazioni intermedie era stata del 15,8% e del 42,7%.

Le votazioni sono terminate alle 21 di ieri e lo scrutinio è stato avviato alla chiusura. L'affluenza alle urne in Trentino alle provinciali del 2013 era stata del 62,82% e alle politiche dello stesso anno dell'80,04%. A Trento l'affluenza alle urne è stata del 54,8%, cioè di 51.453 votanti su 93.941 aventi diritto, in calo del 5,3% rispetto alle precedenti comunali (60,1%). Alle prime due rilevazioni della giornata, alle 11 e alle 17, i votanti risultavano rispettivamente il 14,2% e il 31,1%. Nella precedente tornata delle amministrative, che nel capoluogo era stata nel 2009, i votanti erano risultati il 60,1% alla chiusura delle urne, mentre alle due rilevazioni intermedie il 12,5% e il 32,6%. I dati, forniti dalla Regione, sono da considerarsi ufficiosi fino a verifica dell'ufficio centrale elettorale.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?