Salta al contenuto principale

Usa, giustiziato

un suprematista bianco

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 42 secondi

E' stato giustiziato con una iniezione letale nella prigione di Huntsville, Texas, John William King, 44 anni, un suprematista bianco ritenuto il capo di un gruppo che nel 1998 uccise un nero, James Byrd Jr (49 anni), incatenandolo per le caviglie ad un pick up e trascinandolo per diversi chilometri finche' il suo corpo fu smembrato.

E' uno dei peggiori omicidi razzisti dell'America moderna e spinse il Congresso ad approvare nel 2009 la legislazione contro i crimini d'odio. La vittima incontrò King ed altri due uomini nelle prime ore del 7 giugno a Jasper, Texas, mentre stava rincasando da un party e fu aggredita perche' di colore.

Lawrence Russell Brewer, l'altro suprematista che prese parte al brutale assassinio, e' gia' stato giustiziato nel 2011. Il terzo complice, Shawn Allen Berry, si e' visto risparmiare la pena capitale perche' non condivideva la fede suprematista ed ora sta scontando l'ergastolo.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy