Salta al contenuto principale

Allarme neve a nord delle Alpi

In Baviera mobilitato l'esercito

Itas volley: trasferta annullata

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 8 secondi

Emergenza neve in nord Europa. Le forti nevicate di questi giorni hanno creato il caos in Germania, Svezia, Norvegia e Austria, dove in alcune regioni, le strade sono rimaste bloccate, i treni fermi e le scuole chiuse.

La Croce Rossa è dovuto intervenire in Baviera per aiutare gli automobilisti rimasti bloccati sull’autostrada A8. Sempre in Baviera è stato mobilitato anche l’esercito, con l’utilizzo di mezzi cingolati (foto Twitter Süddeutsche Zeitung).

 In Austria, dove nell’ultima settimana sono caduti tre metri di neve, sette persone sono morte per il maltempo, due escursionisti sono dispersi da sabato e uno snow-boarder di 41 anni è stato soccorso oggi su un fuori pista a Schlossalmbahn.

Il governo di Vienna ha deciso di inviare 200 militari per aspirare la neve dagli alberi ed evitare il rischio di cadute su strade e autostrade. Nel nord della Svezia sono stati registrati venti fino a 47,9 metri al secondo e a Stekenjokk, vicino al confine con la Norvegia, è stata travolta dalla tempesta Jan.

In Svizzera una valanga ha colpito l’ingresso dell’hotel Santis, Schwagalp, lasciando ferite tre persone.

Oggi la comunicazione che - causa maltempo - la partita di volley di ritorno degli ottavi di 2019 di Coppa CEV tra Itas Trentino Volley e HypoTirol AlpenVolleys Haching si giocherà mercoledì alla BLMGroupArena di Trento invece che in Austria, alle 20.30: ingresso  gratuito. 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?