Salta al contenuto principale

Pedofilia, scagionato

vescovo australiano

Chiudi
Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
0 minuti 35 secondi

L'ex arcivescovo di Adelaide Phillip Wilson ha vinto oggi l'appello conto la condanna comminata in agosto per aver occultato gli abusi sessuali nei confronti di minori di un prete negli anni '70. Il giudice Roy Ellis delle Corte distrettuale di Newcastle, a nord di Sydney, ha accolto il ricorso di Wilson, concludendo che vi è «ragionevole dubbio» che il sacerdote avesse commesso il reato.
Wilson, 68 anni, il più alto prelato cristiano al mondo a essere condannato per aver coperto un prete pedofilo, era stato dichiarato colpevole lo scorso maggio per aver tenuto segreti gravi reati - gli abusi sessuali su minori compiuti dal sacerdote James Fletcher già negli anni 1970, quando entrambi servivano nella diocesi di Maitland, presso Newcastle.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy