Salta al contenuto principale

In California 71 vittime dei roghi

ma a New York morti per la neve

Chiudi
Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
1 minuto 31 secondi

Se il presidente americano Trump continua a dire che il riscaldamento globale è «una bufala», gli Stati Uniti si trovano di fronte a una doppia emergenza che miete centinaia di vittime: in California continuano a divampare gli spaventosi incendi boschivi, mentre sulla costa Est, a New York, si contano i primi morti per una spaventosa bufera di neve e gelo.

Sale infatti di ora in ora il bilancio delle vittime degli incendi in California. I morti accertati sono per il momento 71, mentre il numero dei dispersi schizza a 600. Lo affermano le autorità americane, che temono un bilancio finale di più di 500 vittime.

Verso l’Atlantico, invece, è gelo. La tempesta di neve che ha colpito la parte orientale e il midwest degli Stati Uniti ha provocato almeno 8 vittime (soprattutto a causa di incidenti stradali) e lasciato 389 mila persone senza luce. I voli cancellati sono stati almeno 1.800 e 4.600 hanno subito ritardi solo nei tre scali newyorkesi (Newark, Jfk e La Guardia).
La nevicata, accompagnata da ghiaccio, vento e freddo gelido, che inizialmente ha colpito il midwest, si è spostata sulla zona orientale ieri, causando il caos da sud a nord.

Paralizzata New York durante l’ora di punta ieri sera: il traffico è rimasto fermo per ore su strade e autostrade della Grande Mela, bloccato anche il George Washington Bridge che collega Manhattan al nord del New Jersey a causa di incidenti stradali. Così come sono rimasti fermi per ore anche molti treni e autobus da Penn Station e Port Authority Bus Terminal.

I newyorkesi inferociti hanno raccontato di essere rimasti in auto anche sette ore, e City Hall è stata travolta dalle critiche per la cattiva gestione delle strade e dei marciapiedi che ha reso complicato persino spostarsi a piedi. Secondo la Nbc nella Grande Mela non scendeva così tanta neve a novembre (poco meno di 20 centimetri a Central Park) dal 1938.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy