Salta al contenuto principale

Bracconieri uccidono Bella

per il suo corno di 1 cm

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 57 secondi

Ha fatto il giro del mondo la storia di Bella, un rinoceronte femmina del Kragga Kamma Game Park in Sudafrica. L’animale, racconta sul suo profilo Facebook Ayesha Cantor, che dirige il parco, è stato ucciso dai bracconieri per appena un centimetro di corno.

Al rinoceronte, racconta Cantor, ripresa da media in tutto il mondo, era già stato asportato precauzionalmente il corno, proprio per evitare che venisse ucciso. Questo non ha impedito ai bracconieri di sparare all’animale, che ha quattro cuccioli, il più piccolo dei quali ha appena 16 mesi, e di asportare il moncherino. La carcassa dell’animale è stata trovata lo scorso giovedì, mentre pochi giorni dopo è stato visto il cucciolo, ormai orfano, mentre cercava di ingraziarsi un’altra mamma.

«È semplicemente assurdo ucciderla per solo un centimetro - scrive Cantor -, è uno spreco davvero incomprensibile».

Bella era un rinoceronte bianco, l’unico dei cinque tipi di rinoceronte che non è in immediato pericolo di estinzione, ma che è comunque classificato come «near threathened», «quasi minacciato». Il corno dell’animale è pagato al mercato nero fino a centomila dollari al chilo, per le sue presunte proprietà curative per una serie di malattie, dal cancro all’impotenza.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?