Salta al contenuto principale

Sanders con Porto Rico

Accuse a Hillary Clinton

Chiudi
Apri
Chiudi
Apri
Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 48 secondi

Dopo aver rotto con la presidente del comitato nazionale del partito democratico, accusandola di favorire Hillary Clinton, il candidato presidenziale Bernie Sanders critica anche l’amministrazione Obama e la Camera dei deputati per l’approvazione bipartisan di un piano di salvataggio finanziario di Porto Rico, territorio non incorporato degli Usa che ha debiti per 70 miliardi di dollari.

A suo avviso, il provvedimento conferirà poteri a un «board di vigilanza non eletto e non democratico» e consentirà al governatore locale di tagliare il salario minimo a 4,25 dollari per ora sino a 5 anni, rendendo «una situazione terribile ancora peggiore». «Dobbiamo cessare di trattare Porto Rico come una colonia e iniziare a trattare i cittadini americani di Porto Rico con il rispetto e la dignità che meritano», ha scritto Sanders in una lettera ai suoi colleghi senatori. Il 5 giugno sono previsti i caucus democratici a Porto Rico,  dove domina la comunità latina, che i due candidati si stanno contendendo anche in California.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?