Salta al contenuto principale

Indagata in Germania presunta kapò nazista di 93 anni

Una corte inglese dopo la guerra l'aveva condannata ad un anno

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 41 secondi

La procura tedesca di Amburgo ha aperto un'indagine formale contro una donna di 93 anni sospettata di essere stata impiegata come guardiana in un campo di concentramento nazista durante la Seconda guerra mondiale. La donna potrebbe essere incriminata per omicidio o concorso in omicidio, ha spiegato una portavoce.

L'indagine è stata aperta in seguito a una denuncia inoltrata lo scorso gennaio, secondo cui la 93enne nel 1945 avrebbe sorvegliato un trasferimento di prigionieri, una delle famigerate «marce della morte». Secondo quanto noto morirono in quel trasferimento tra i campi di Gross-Rosen e Guben tra le 1500 e le 2mila donne.

La stessa donna era già stata giudicata per altri reati da una corte britannica durante l'occupazione seguita alla fine del conflitto: allora era stata condannata a un anno di reclusione.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy