Salta al contenuto principale

Fusione dei Comuni: da Primolano

a Bassano nasce Valbrenta

Chiudi

Valstagna bassa Valsugana Canale del Brenta

Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 16 secondi

Domenica si sono svolti numero referendum in Veneto, per la proposta di fusione di Comuni esistenti in entità più grandi. La notizia più interessante per noi è che nasce il nuovo Comune di Valbrenta, di fatto un’unico municipio dal confine di Primolano fino a Bassano del Grappa, nella bassa Valsugana. E che riprende fra l'altro il nome del glorioso e storico Battaglione Valbrenta degli alpini.

Così in Provincia di Vicenza nascono i nuovi comuni di Colceresa (Mason e Molvena) di Valbrenta (Cismon, Valstagna, San Nazario e Campolongo) e di Lusiana-Conco (sul bordo meridionale dell’Altopiano di Asiago). Ha prevalso il sì a Campolongo sul Brenta, San Nazario, Valstagna, Cismon del Grappa nonostante il no abbia vinto a Solagna.

Sempre vicino a noi, novità anche a ridosso del Primiero: in provincia di Belluno si uniscono Mel, Lentiai e Trichiana, dando vita al nuovo comune di Borgo Valbelluna.

Negli altri referendum di ieri, nel Vicentino sì anche alla fusione fra Conco e Lusiana, a Mason e Molvena, mentre è stata bocciata la fusione fra Carrè e Chiuppano e quella fra Longare, Castegnero e Nanto.

In Provincia di Padova, fusioni bocciate: niente da fare per le proposte le fusioni di Conselve, Cartura e Terrassa Padovana, e di Castelbaldo e Masi in Fortezza d’Adige. Mentre in Provincia di Rovigo al sì di Polesella risponde il no di Frassinelle: niente da fare per il nuovo comune.

Infine in Provincia di Treviso nasce Pieve del Grappa. Nel Trevigiano, vittoria dei sì a Crespano e Paderno del Grappa: nasce così il nuovo Comune.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?