Salta al contenuto principale

Fiamme sui monti di Agordo

in salvo i due escursionisti

Chiudi
Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
1 minuto 9 secondi

Mentre si estende il pauroso incendio boschivo che da ieri interessa le montagne sopra Agordo, sono stati tratti in salvo da un elicottero del Soccorso alpino i due escursionisti bellunesi rimasti intrappolati nelle fiamme. Stanno bene anche se provati da una notte trascorsa in un canalone innevato.

L’elicottero è riuscito a raggiungere il canalone e portare in salvo i due escursionisti di 29 e 34 anni. In un primo tempo obiettivo dei soccorritori era quello di raggiungere un punto a monte del canalone della Besausega, dove si trovavano i due, per poi calarsi con le funi per circa 500 metri. Ma il calare del vento ha consentito l’elisoccorso.

«Stavamo scendendo dal sentiero del Canale della Besausega quando abbiamo sentito un rombo e in un istante le fiamme erano a 50 metri di distanza»: raccontano Michel e Andrea, i due ragazzi salvati sulle Pale di San Lucano, raccontano la brutta esperienza vissuta nelle ultime ore. Per mettersi in salvo i due giovani di 29 e 34 anni si sono spostati al centro del canalone roccioso, dove era pèresente anche una lingua di neve e hanno dato l’allarme. Poi il Soccorso Alpino ha consigliato loro di spegnere i cellulari per risparmiare la batteria, dandosi appuntamento per le chiamate a stamattina.

Intanto sull’incendio voleranno oggi anche due Canadair: il cessare del forte vento di foehn fa ben sperare, ma al lavoro ci sono ancora oltre 40 squadre di pompieri.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy