Salta al contenuto principale

Imprenditore teme i ladri

ma spara all'auto del collega

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 51 secondi

Temevano che le loro aziende fossero svaligiate dai ladri. Per questo la scorsa notte, sentendo dei rumori sospetti, hanno fatto un sopralluogo per accertare quanto stava accadendo. Uno dei due imprenditori, però, scambiando l’altro per un ladro, ha sparato dei colpi con una carabina, centrando il cruscotto dell’auto del collega, rimasto illeso. La disavventura è avvenuta nell’area industriale di San Giorgio a Liri (Frosinone). Il 36enne che ha sparato, titolare di un’impresa nel comparto della meccanica, è stato arrestato e posto ai domiciliari per tentato omicidio, danneggiamento e porto abusivo di armi.
I due imprenditori coinvolti temevamo da qualche giorno di essere presi di mira dai ladri nelle loro aziende ed entrambi erano lì per scoraggiare eventuali azioni dei malviventi. L’uomo alla guida della vettura, con attività nel settore della vigilanza notturna, non ha riportato conseguenze.
Nei giorni scorsi nell’area industriale di San Giorgio a Liri erano state notate presenze sospette, ed era aumentata l’apprensione tra gli imprenditori. Alcuni di loro avevano messo recinzioni e sistemi di videosorveglianza.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?