Salta al contenuto principale

«Odio i neri, non finisce qui»

Ragazzino pestato nel riminese

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 57 secondi

Si sono presentati, in tre, al portone della sua abitazione in un comune del Riminese e non appena ha aperto l’uscio hanno cominciato ad aggredirlo urlando frasi come «io odio i negri» e «non finisce qui» mentre uno lo ha colpito al volto con un pugno.

Vittima dell’aggressione - così riporta la stampa locale riminese - un ragazzino 17enne, mamma italiana e papà africano, nato e cresciuto nella cittadina romagnola.

In casa, all’arrivo dei tre - di cui il giovane conosce volti e nomi - con il 17enne c’era anche la madre.

Dopo averlo colpito, gli autori sono scappati mentre la donna ha soccorso il figlio caduto a terra. Ferito, con un labbro spaccato e un occhio che gli fa male, il giovane è stato medicato al Pronto Soccorso: oggi presenterà denuncia verso i ragazzi, coetanei, che lo hanno aggredito.

Da quanto riferito dalla mamma ai quotidiani pare che già la scorsa settimana, in occasione della Fiera di San Gregorio a Morciano, fra i ragazzi e il figlio vi fosse stato un diverbio, forse per una ragazza e non era la prima volta che era stato raggiunto da insulti razzisti.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy