Salta al contenuto principale

Berlusconi sui 5 Stelle:

«Se vincono è tragedia»

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 8 secondi

«I dati ultimi che riguardano i numeri di ciascun polo, quello di centrodestra, e il polo di sinistra e i Cinque Stelle, potrebbero far arrivare alla vittoria invece che il Partito Democratico, proprio i Cinque Stelle, e sarebbe una vera tragedia».

Così Silvio Berlusconi che si è poi appellato ai presenti nominandoli «missionari, guerrieri di libertà». «Fatevi carico - ha proseguito - di convincere con argomenti giusti quegli italiani che non vanno a votare, che sono arrivati al 55%, sono 26 milioni in tutta Italia; non sono persone di sinistra, perché quelli di sinistra vanno sempre a votare in quanto sono ideologizzati, disciplinati e militarizzati, ma sono persone come noi, dei moderati disgustati da questa politica, da questi politici, delusi e rassegnati, che pensano che il loro voto non conti niente».

E ancora: «Dobbiamo spiegare a tutti, per primo ai nostri parenti, quindi agli amici e ai conoscenti, la battaglia che stiamo conducendo; c’è bisogno di conquistare almeno il 20% dei voti dei 26 milioni che non vanno alle urne».

Tutto questo quando sulle rive grilline inizia ad arrivare anche il sostegno di personaggi noti del mondo dello spettacolo: Claudio Santamaria, Fiorella Mannoia e Sabrina Ferilli.

Secondo Berlusconi «con il 20%, aggiunto ai voti che già ha il centrodestra, potremo sventare questo tentativo di deriva autoritaria, arrivare a vincere le elezioni, andare al Governo e garantire a tutti gli italiani la democrazia, la libertà».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy