Salta al contenuto principale

Berlusconi e Sex Gate

Ipotesi nuovi versamenti

Ruby ter, l’ex presidente del Consiglio potrebbe essere coinvolto in una nuova tranche dell’inchiesta

Chiudi
Apri
Chiudi
Apri
Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 43 secondi

Silvio Berlusconi, già indagato per corruzione in atti giudiziari, rischia di essere coinvolto anche in una nuova tranche dell’inchiesta cosiddetta «Ruby ter» sui presunti pagamenti alle ragazze, che hanno preso parte alle serate hard ad Arcore e che poi hanno deposto nei processi, e ad altri testimoni. Nel nuovo fascicolo aperto dalla Procura di Milano, ancora senza ipotesi di reato né indagati, inquirenti e investigatori stanno facendo accertamenti su una serie di nuovi versamenti riconducibili all’ex premier.

Se, infatti, nel capo di imputazione - riformulato dal procuratore facente funzione Pietro Forno e dai pm Tiziana Siciliano e Luca Gaglio - come richiesto dal giudice nell’udienza preliminare a carico dell’ex Cavaliere e di altre 30 persone, sono stati indicati presunti pagamenti corruttivi effettuati fino allo scorso gennaio, ora gli inquirenti hanno dato il via ad un nuovo filone di indagine su altri versamenti.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?