Salta al contenuto principale

Caccia ai ladri nei campi

anche con i droni

e l'aiuto della gente

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 47 secondi

Carabinieri in divisa e in borghese, e pure i droni dei vigili del fuoco: questa la task force messa in campo dal comando provinciale dell’Arma per contrastare l’ondata di furti che in due settimane ha messo in allarme al val di Cembra. Ladri acrobati e spregiudicati, abili nell’arrampicarsi fino al secondo piano delle abitazioni e responsabili di almeno un furto a Palù di Giovo e due a Cembra. Il risultato dei controlli c’è stato martedì notte: è stata intercettata un’auto in centro ad Albiano, con tre persone che alla vista dei carabinieri si sono date alla fuga. È scattata la caccia all’uomo. Ad attirare l’attenzione dei militari è stata la manovra di un’auto, con a bordo tre soggetti che stavano osservando con attenzione le case del paese.

I carabinieri di Cembra si sono avvicinati all’auto sospetta, che ad un controllo in banca dati risultava essere stata rubata a Cles le scorse settimane; alla vista della pattuglia, il conducente e i due uomini che erano a bordo hanno aperto le portiere e sono scappati «buttandosi letteralmente a capofitto nella vegetazione sottostante», come evidenziano i carabinieri.

Numerosi i militari coinvolti nelle ricerche, tra uomini del nucleo operativo e radiomobile di Cavalese, carabinieri di Cembra Lisignago, Albiano, Segonzano e Vigo di Fassa. Hanno collaborato i vigili del fuoco permanenti di Trento che hanno messo in campo il drone con termocamera in grado di rilevare le differenze di calore nella vegetazione. Le ricerche in notturna purtroppo si sono concluse senza esito. «Le ricerche hanno anche evidenziato una fattiva collaborazione della popolazione della valle di Cembra che si è prodigata nel dare man forte ai militari operanti mettendo in campo la conoscenza del territorio - viene sottolineato in una nota dei carabinieri - Anche se per ora non è stata possibile la cattura dei malviventi in fuga, il preventivo spiegamento di forze sul campo ha evitato la consumazione di una serie di furti in abitazione nel centro di Albiano».

In questa storia di “guardie e ladri”, una persona contenta c’è: è il proprietario dell’auto rubata, che ieri mattina ha avuto dai carabinieri la buona notizia del ritrovamento della vettura. Ma. Vi.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy