Salta al contenuto principale

Un nuovo Agusta

per il soccorso

da 16 milioni di euro

Chiudi
Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
1 minuto 56 secondi

Avanti con la trattativa privata per l’acquisto di un elicottero nuovo per il soccorso aereo del 118, un Agusta AW 139 Long Nose.

La Provincia ha avviato la procedura di negoziazione con la Leonardo spa di Roma, l’unico costruttore e fornitore che ha risposto positivamente alla richiesta di acquisto. Già nel dicembre dell’anno scorso l’ente pubblico aveva provveduto sul proprio sito istituzionale e sulla Gazzetta ufficiale dell’Unione europea a pubblicare un avviso esplorativo per verificare se vi fossero privati o altri enti interessati alla fornitura di un elicottero di quel modello nuovo o usato, dotato dell’allestimento sanitario necessario e verricello esterno, con contestuale ritiro a titolo di parziale permuta dell’AW 139 S/N rimasto gravemente danneggiato in seguito all’incidente avvenuto a Punta Nambino nel marzo del 2017. Ma l’unica a farsi viva è stata la Leonardo con cui ora si tratta su una base di 16 milioni di euro, la cifra stanziata dalla Provincia per l’operazione.

Dopo l’incidente di due anni fa il rottame del velivolo era stato tenuto in un hangar e si era cercato di valutare se fosse conveniente ripararlo oppure vendere i pezzi ancora buoni e comprarne uno nuovo. Alla fine è stata scelta questa seconda strada, ma nel frattempo a integrazione del parco macchine del Nucleo elicotteri, che prevede tre velivoli attrezzati per l’elisoccorso, era stato siglato un contratto di noleggio di un altro AW 139 con allestimento sanitario, al costo di 2 milioni e mezzo all’anno.

Il contratto è scaduto pochi giorni fa, il 4 settembre, ma nelle more della trattativa per l’acquisto del nuovo elicottero è stato prolungato di due mesi. Nel frattempo è partito anche un nuovo bando per il noleggio di un mezzo analogo per altri dodici mesi. In questo modo ci sarà il tempo di concludere la trattativa per l’acquisto con la Leonardo spa, anche se una conclusione positiva non è scontata. «Si dovrà trovare un prezzo congruo e la cosa non è scontata» spiega Ivo Erler, dirigente del servizio antincendio e protezione civile.

Tutta da valutare anche l’entità della permuta con i pezzi del vecchio mezzo incidentato e il valore che se ne potrà ricavare per ottenere così uno sconto sul nuovo. Se l’affare sarà concluso positivamente e velocemente il nuovo contratto di noleggio prevede la possibilità di una conclusione anticipata del rapporto senza particolari oneri aggiuntivi.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy