Salta al contenuto principale

Week-end con più controlli

nel mirino i motociclisti

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 9 secondi

Nei weekend del mese di luglio, sono stati, in totale, centotrentasette i motociclisti fermati e controllati dalle pattuglie della sezione radiomobile e delle stazioni dipendenti dei carabinieri.

Diverse le contravvezioni elevate per varie infrazioni al codice della strada, ma in qualche caso si sono riscontrate anche violazioni più gravi. Le contravvezioni elevate sono state complessivamente venti, alcune, anche con il contestuale ritiro dei documenti di circolazione e relativo fermo amministrativo del motociclo, si legge in una nota dei carabinieri.

I controlli che continueranno anche nei prossimi fine settimana e nei giorni a cavallo del prossimo Ferragosto hanno interessato anche parte della SS 349 del Passo della Fricca e SS 45 bis Gardesana occidentale.

Proseguono i controlli anche da parte della Polizia Stradale, finalizzati al contrasto di comportamenti pericolosi da parte dei conducenti, in particolare di motocicli, sui passi montani della Provincia di Trento.

Anche in ragione del notevole numero di incidenti stradali gravi avvenuti nell’ultimo mese sulle strade della provincia nel fine settimana scorso, sono stati disposti appositi servizi straordinari di controllo della circolazione stradale sui passi montani.

Sono stati impiegati complessivamente 14 operatori della polizia stradale, suddivisi in 7 pattuglie che hanno controllato 79 veicoli ed i rispettivi conducenti, con 24 contestazioni al codice della strada, riconducibili in buona parte a violazione di norme di comportamento da parte dei conducenti, con la decurtazione di 25 punti patente, si legge in una nota della Questura di Trento.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy