Salta al contenuto principale

Ruba in un negozio del centro

a Trento: inseguito dai poliziotti

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 12 secondi

Era riuscito ad arraffare pantaloni, magliette ed altri capi di abbigliamento da un negozio del centro storico del capoluogo.

Ma subito dopo essere uscito di corsa con la refurtiva ritrovandosi in via San Pietro, nel primo pomeriggio di giovedì, ha incrociato una pattuglia della polizia.

Gli agenti, subito insospettitisi nel vedere il ragazzo fuggire, sono stati richiamati anche dal personale del negozio colpito, il punto vendita Conbipel.

Si sono dunque messi subito sulle sue tracce: il ladro è stato inseguito a piedi per le vie della città, con i poliziotti del Reparto prevenzione crimine di Milano - in servizio nel capoluogo a supporto dei colleghi trentini - che sono riusciti a bloccarlo all'altezza di piazza Fiera. A quel punto il ragazzo, un trentasettenne straniero già noto alle forze dell'ordine, dopo essersi liberato dello zainetto in cui aveva nascosto la merce rubata, ha cercato di divincolarsi, anche provando a colpire gli agenti.

Tentativi che si sono rivelati inutili: il trentasettenne è stato trasferito negli uffici della questura di viale Verona, dove è stato identificato ed arrestato, con le accuse di furto aggravato e resistenza a pubblico ufficiale. Dopo aver trascorso la notte tra giovedì e ieri nelle camere di sicurezza della questura, il trentasettenne è stato trasferito ieri in tribunale, dove è stato giudicato per direttissima e ha patteggiato otto mesie 10 giorni. Anche a causa dei suoi numerosi precedenti, quasi tutti legati a furti nei negozi, per il trentasettenne è stata disposta la custodia in carcere a Spini.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy