Salta al contenuto principale

Con l'auto contro 3 motociclisti
Donna denunciata per guida
sotto l'effetto di alcol e droga

Chiudi
Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
1 minuto 17 secondi

Dovrà rispondere di lesioni stradali, guida in stato di ebbrezza e sotto l'effetto di stupefacenti la quarantenne delle Giudicarie che sabato scorso aveva provocato un incidente sulla statale 421 all'altezza del lago di Nembia, nel Comune di San Lorenzo Dorsino, coinvolgendo tre motociclisti tedeschi. 

Due degli stranieri feriti sono ancora ricoverati in gravissime condizioni all'ospedale Santa Chiara di Trento.

Era da poco passato mezzogiorno e il gruppo di motociclisti aveva oltrepassato il piazzale del ristorante Nembia, procedendo verso Molveno. All'imbocco di un'ampia curva verso sinistra, si erano visti improvvisamente arrivare contro una Golf. L'auto avrebbe invaso la corsia opposta, centrando una moto e facendone cadere un'altra. 

Gli agenti della polizia locale delle Giudicarie, intervenuti sul posto, avevano notato che la conducente dell'auto era alterata e l'avevano invitata a farsi visitare.

Gli esami a cui era stata sottoposta all'ospedale di Tione avevano riscontrato la sua poca lucidità: si era messa alla guida dopo aver assunto stupefacenti e con in corpo un tasso alcolico superiore di quattro volte al limite consentito dalla legge. 

Gli agenti della polizia locale non solo hanno contestato all'automobilista violazioni al codice della strada, ma l'hanno anche denunciata per guida in stato d'ebbrezza e sotto l'effetto di droga, ritirandole la patente.

Fondamentali, per la ricostruzione dell'accaduto, sono state le testimonianze di alcuni turisti lombardi, che erano di passaggio nella zona quando si è verificato l'incidente. 

La donna rischia fino a sette anni di reclusione oltre alla revoca della patente di guida che, se condannata, potrà conseguire nuovamente dopo un periodo di almeno 10 anni.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy