Salta al contenuto principale

Clan mafioso sgominato in Puglia

rispunta in Veneto: 19 arresti

Chiudi
Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
0 minuti 49 secondi

Era stata ricostituita in Veneto, dopo che il gruppo era stato sgominato in Puglia, una cellula del clan camorristico barese Di Cosola, e in provincia di Verona aveva avviato un traffico di marijuana e cocaina, scoperto e disarticolato oggi nel blitz dei carabinieri coordinato dalla Procura antimafia di Venezia.

Complessivamente sono state eseguite 19 misure cautelari, di cui 10 nel capoluogo scaligero e nove nelle province di Bari e Barletta.

Dalle indagini è emerso che un affiliato al clan, operante in riva all'Adige da una ventina d'anni, aveva avviato e dirigeva il traffico di marijuana e cocaina dalla Puglia, che giungeva in Veneto tramite pacchi contenenti ricambi per automobili inviati con corriere espresso, oppure con corrieri che viaggiavano in pullman di linea. Ogni settimana si è stimato giungessero uno o due chilogrammi di marijuana e 2-300 grammi di cocaina pura.

Dalla denuncia di un artigiano, minacciato dagli appartenenti al clan, sono scattati nel novembre 2016 gli accertamenti con intercettazioni telefoniche e controlli del territorio, sia in Veneto che in Puglia

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy