Salta al contenuto principale

Concorso illegale in un bazar a Trento

Sequestrati 20 mila euro di premi

Chiudi
Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
0 minuti 57 secondi

Sequestrati dalla Guardia di Finanza di Trento ad un negozio del centro città che pubblicizzava un concorso a premi non autorizzato prodotti in palio del valore di oltre 20.000 euro e 700 "gratta e vinci" illegali. Ai titolari è stata elevata una sanzione amministrativa di più di 12.000 euro.   

I finanzieri del '117' hanno potuto sventare la potenziale truffa dopo aver notato un vistoso cartellone pubblicitario posto all'ingresso del negozio in cui si reclamizzava una "grandissima promozione", in corso di svolgimento, in base alla quale i clienti che avessero speso almeno 20 euro in acquisti avrebbero potuto partecipare all'estrazione di alcuni premi, attraverso la consegna di una cartolina "gratta e vinci" cui sarebbe poi seguita un'estrazione finale con un "super premio" e un "primo premio" particolarmente allettanti, costituiti da materiale elettronico di marca particolarmente costoso.

Le Fiamme Gialle hanno quindi accertato l'assenza di un termine temporale per l'estrazione e hanno rilevato la mancata notifica al ministero dello Sviluppo economico della prevista comunicazione collegata alla manifestazione a premio indetta. Nel retrobottega del bazar i finanzieri hanno trovato, in uno scatolone, 700 biglietti "gratta e vinci" non conformi alla legge, oltre ai premi collegati alle principali "estrazioni".

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy