Salta al contenuto principale

Aeronautica e nonnismo?
Per Astrosamantha fu
«il giorno più bello della vita»

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 0 secondi

Un gravissimo episodio di nonnismo e violenza gratuita o un goliardico rito da caserma, per fare squadra?

Il dibattito è approdato in Parlamento dopo la denuncia di una
allieva pilota di complemento, Giulia Jasmine Schiff, già mezzofondista nazionale e ormai ex allieva dell’Accademia Aeronautica di Pozzuoli, dalla quale è stata espulsa per «insufficiente attitudine militare».

Tra gli episodi di nonnismo e i gesti sessisti denunciati dalla donna, figura anche il cosiddetto «battesimo del volo», una sorta di rito di fine corso, che finisce con un tuffo in piscina.

A dare una lettura «innocentista» della pratica è scesa in campo l’astronauta trentina Samantha Cristoforetti, che su Twitter ha postato la foto del suo «battesimo del volo», dopo la sua prima volta «da solista al 70° Stormo di Latina». Quello fu, ricorda AstroSamantha,  prima donna italiana negli equipaggi dell’Agenzia Spaziale Europea, «uno dei giorni più belli della mia vita».

 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy