Salta al contenuto principale

La Provincia chiede a tutte le scuole

se hanno fatto o meno il presepio

Dopo l'interrogazione di Cia, parte la schedatura della Sovrintendenza

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
3 minuti 10 secondi

La richiesta è arrivata questa mattina a tutte le scuole del Trentino, elementari e medie: la Sovrintendenza, con una lettera ufficiale, inizia la schedatura, chiedendo (per iscritto) se la scuola ha fatto o meno il presepio.

Tutto nasce da una interrogazione del consigliere provinciale di Agire Claudio Cia, che chiedeva alla Provincia di sapere quante e quali scuole avessero adempiuto all' invito del presidente Fugatti. Per rispondergli, la Sovrintendenza ha avviato una schedatura di tutte le scuole, chiedendo a tutti i dirigenti di rispondere «con cortese sollecitudine». E in forma ufficiale.

La questione è complessa: da una parte i dirigenti non sono al corrente di quali loro scuole abbiano o meno fatto il presepio (non c'è alcun obbligo da parte delle classi di comunicarlo); dall'altra, non è previsto da alcuna legge che le scuole debbano fare il presepio.

L'interrogazione di Cia (numero 110, del 12 dicembre) diceva: «Nel corso della sua relazione di inizio mandato il Presidente della Provincia autonoma di Trento Maurizio Fugatti ha avuto modo di ricordare che avvicinandoci alle feste natalizie “non possiamo non fare presente ai responsabili delle scuole trentine che il Natale dovrebbe essere ricordato nelle scuole con l’allestimento dei presepi, simbolo della nostra millenaria storia cristiana”. Un invito, quindi una scelta che spetta ai dirigenti scolastici, nel rispetto delle sensibilità e dell’autonomia dei singoli istituti. Il Presidente ha avuto modo di aggiungere che “Il presepe è un emblema spirituale che, nella sua semplicità, esprime valori universali di pace e di amore, in cui tutti possono ritrovarsi. Valori cristiani che sono indubbiamente alla base della cultura europea. Credo, pertanto, che nessuno possa sentirsi offeso o a disagio per la rappresentazione della Natività, anche se professa altre religioni. Premesso quanto sopra, si interroga il Presidente della Giunta provinciale per sapere: 1. Quanti e quali sono gli istituti scolastici trentini che hanno scelto di allestire il presepe. A norma di regolamento, si chiede risposta scritta. Cons. Claudio Cia».

LA LETTERA DELLA SOVRINTENDENZA


L'INTERROGAZIONE DI CIA


 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?