Salta al contenuto principale

«Assicurazione per i pompieri»

Ma la Provincia la paga già

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 0 secondi

La giunta provinciale aveva annunciato di voler pagare la copertura assicurativa ai vigili del fuoco volontari, che a fine ottobre sono stati impegnati sull'intero territorio provinciale per far fronte all'emergenza maltempo. Un lavoro prezioso, quello dei corpi presenti in Trentino, che garantisce anche a chi risiede nelle valli di poter contare su persone preparate e attente ai bisogni delle persone specialmente nei momenti più difficili. 
L'obiettivo del governatore Maurizio Fugatti ? che ha chiesto ai suoi uffici di approfondire la questione anche dopo la richiesta del consigliere M5s Alex Marini ? era quella di tutelare i pompieri nel caso in cui causassero dei danni nel corso degli interventi sul campo, un po' come già avviene in provincia di Bolzano. Peccato che in realtà una copertura assicurativa di questo tipo esista già: Piazza Dante ha infatti stipulato da tempo presso la compagnia Unika una copertura per la «responsabilità civile verso terzi a copertura dei danni causati durante l'attività istituzionale» (ossia nel corso degli interventi) con un massimale di 5 milioni di euro. La Cassa provinciale antincendi copre infortuni occorsi a volontari e allievi, Rc auto per gli automezzi, kasko e guasti dei mezzi speciali dei vigili del fuoco e tutela legale (spese giudiziali e stragiudiziali).

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy