Salta al contenuto principale

Scompiglio a Villamontagna

Aggrediti i gestori del bar del paese

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
2 minuti 39 secondi

La serata era tranquilla, con una quindicina di persone al bar, oltre al titolare ed ai collaboratori.

Il clima sereno è cambiato all’improvviso per l’irruzione di un giovane alterato. Uno scambio di battute, un pugno sul volto del barista, l’intervento degli amici dell’aggressore: in pochi istanti è scoppiata la rissa, con i clienti del locale che hanno aiutato il titolare a bloccare la porta affinché il gruppo di violenti non entrasse. Una ventina le persone complessivamente coinvolte. Scene da far west si sono viste pochi minuti prima delle 20 di ieri a Villamontagna. Sono dovute intervenire d’urgenza in collina le forze dell’ordine - erano presenti i carabinieri, la volante della questura e la polizia locale - con l’ambulanza mandata dalla centrale operativa di Trentino Emergenza.  La rissa è scoppiata al Dylan Cafè: tre le persone che sono state visitate sul posto dal personale sanitario, due - un cliente ed un barista - sono state accompagnate in ambulanza al pronto soccorso. Le loro condizioni fortunatamente non sono gravi, ma è il fatto in sé a preoccupare: ieri sera in piazza c’erano molte persone di Villamontagna, scese in strada per capire cosa fosse accaduto e pronte, se necessario, ad aiutare il titolare. Come hanno fatto i clienti del bar, che hanno dato una mano a «respingere» l’assalto dall’esterno degli aggressori. Bisogna fare un passo indietro.

Ieri pomeriggio a Villamontagna si festeggiava Santa Lucia. Il gruppo di facinorosi si aggirava nel sobborgo ed alcuni di loro sono entrati al bar, hanno consumato e pagato il dovuto. Due ore dopo si sono ripresentati. Inizialmente è entrato uno solo, già alterato. Si lamentava che in precedenza non gli era stato dato il resto. Ma non era vero: il collaboratore del titolare ha spiegato che aveva fatto il conto correttamente e che le telecamere del locale avevano comunque ripreso tutto e c’era la possibilità di fare una verifica osservando i filmati. Sarebbe poi entrato un secondo individuo, a dare man forte al primo. Sono usciti e poi rientrati. Ed è volato il primo pugno: è stato colpito al volto il giovane che stava lavorando dietro al banco. Hanno poi fatto ingresso gli altri amici degli aggressori. Sono volate le minacce contro il titolare del bar. Il gruppo - erano in sei o sette - stava per andarsene, ma quando ha provato ad entrare nuovamente nel bar è scattata la reazione dei clienti, che con tutte le loro forze hanno cercato di bloccare la porta dall’interno, mentre all’esterno gli aggressori hanno tentato in ogni maniera di fare irruzione, anche lanciando una panchina contro la vetrata.

«All’inizio ho cercato di calmare gli animi - spiega il titolare del Dylan Cafè, Marco - Poi ho visto volare pugni: è stato colpito il mio collega al volto. È rimasto ferito anche un cliente che si trovava all’esterno del bar ed è stato assalito dal gruppo. Ora ci troviamo con la porta danneggiata e valutiamo di chiudere presto il bar questa sera: quelle persone hanno minacciato di tornare qui e di distruggere tutto».

A Villamontagna si è fermata a lungo la volante della polizia: gli agenti sono al lavoro per identificare i ragazzi che hanno innescato la rissa.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy