Salta al contenuto principale

Telelaser, sei patenti ritirate

Un bellunese fermato ai 141 orari

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 20 secondi

Un automobilista è stato sorpreso a sfrecciare a 141 chilometri all'ora lungo la statale della Valsugana: è accaduto alle 11 del mattino di martedì scorso, 27 novembre, a Grigno. L'automobilista è stato fermato dalla polizia stradale mentre procedeva in direzione di Padova. L'automobilista, un quarantatreenne italiano residente in provincia di Belluno, è stato fermato dagli agenti in un tratto nel quale il limite è fissato in 90 chilometri orari.
La patente gli è stata ritirata ai fini della successiva sospensione, al pari di altri cinque automobilisti incorsi nei giorni scorsi nei controlli della polizia stradale. Tutti sono stati «pizzicati» lungo la statale 235 nei pressi della galleria «Rupe» da parte di personale del distaccamento della polizia stradale di Malè.
I controlli sono stati effettuati in un tratto lungo il quale vige il limite di velocità degli 80 chilometri all'ora ed in tutti i cinque casi si è verificato un superamento del limite di velocità superiore di oltre 40 km ma non superiore di oltre 60 km orari. Per tutti è scattata così una sanzione amministrativa di 532 euro, oltre alla detrazione di sei punti dalla patente di guida e alla sospensione della patente di guida da uno a tre mesi.
In Rotaliana la prima automobilista ad essere controllata e fermata dagli operatori della stradale è stata una donna, italiana di 33 anni e residente in zona, che guidava alla velocità di 131 orari. Il secondo automobilista fermato è stato un cittadino marocchino, di 36 anni, sempre residente in zona, che guidava a 140 km orari. Ancora: un italiano di 25 anni 25, fermato dopo essere stato visto sfrecciare a 131 km orari. E poi un altro italiano, di 24 anni, alla guida a 138 km orari. Infine, un bolzanino di 49 anni che procedeva a a 139 km orari.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy