Salta al contenuto principale

Riforma del «Progettone», la Pat

si affida a un parrucchiere: indagine

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 36 secondi

La Procura generale della Corte dei Conti di Trento ha depositato e notificato un atto di citazione nei confronti del dirigente generale del Dipartimento sviluppo economico e lavoro della Provincia autonoma di Trento, Claudio Moser.

L’ipotesi di danno contestata fa riferimento all’affidamento di un incarico di consulenza esterna, oggetto di due proroghe, riguardante la riforma del sistema dei lavori socialmente utili.

L’incarico, che avrebbe richiesto particolari competenze e capacità - sottolinea la Corte dei Conti - è stato affidato ad un parrucchiere, «soggetto non provvisto della formazione, teorica e pratica, necessaria». L’affidamento, inoltre, «è stato effettuato a fronte di un organico dipartimentale di assoluta ed evidente qualità, che sarebbe stato perfettamente in grado di espletare l’incarico esternalizzato».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?