Salta al contenuto principale

Mattarella ai 130 anni di Athesia

Tutta la cerimonia in tre minuti

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
! minuto 21 secondi

 «La libertà di stampa e la tutela delle minoranze linguistiche sono due valori correlati, e sanciti dalla Costituzione». Lo ha detto il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, intervenendo lunedì a Merano alla cerimonia per i 130 anni del gruppo editoriale Athesia. Il Presidente ha ricordato l’impegno dell’Athesia per questi due valori e le persecuzioni subite in epoca del nazifascismo. «La casa editrice Athesia - ha proseguito Mattarella - è stata un punto di riferimento per la tutela della cultura e dell’identità del gruppo tedesco del Sudtirolo. La nostra Costituzione prevede la tutela delle minoranze e della libertà di stampa. Sono due valori che hanno una legame tra di loro».

Il Presidente della Repubblica ha sottolineato «il diritto di manifestare il pensiero e di esercitarlo nella propria lingua e cultura. Il rapporto tra minoranze e stampa è un elemento importante nella nostra Repubblica».

«Non è soltanto un diritto fondamentale di quelli che la Repubblica deve promuovere concretamente ma è anche un interesse generale della Repubblica perchè il confronto tra le varie identità è una ricchezza per qualunque paese democratico e questa esigenza si è espressa in questi 130 anni da parte del gruppo Athesia», ha aggiunto Mattarella.

«La presenza di Mattarella è un segnale di attenzione al nostro territorio di cui Athesia è una componente»: così Michl Ebner, amministratore delegato di Athesia Group. «A cento anni dalla fine della prima guerra mondiale, siamo convinti più che mai che il nostro futuro debba essere l’Europa. Come impresa vogliamo inoltre assumere una funzione di ponte - linguistico e economico - fra mondo italiano e quello germanofono», ha continuato Ebner.

Vedi il servizio video: tutta la giornata in tre minuti:

 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?