Salta al contenuto principale

L'Adige ora fa paura al Veneto

«Aprire la galleria Mori-Torbole»

Non si fa da quasi 20 anni

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 30 secondi

La Protezione civile del Veneto sta valutando di attivare uno svaso dell’acqua dell’Adige nel lago di Garda, attraverso la galleria Mori Torbole.

La manovra, che da quasi vent’anni non veniva realizzata, verrà concordata con la Provincia autonoma di Trento, allo scopo di alleggerire l’ondata di piena nelle località toccate dal basso Adige.

L’Unità di Crisi attivata dal presidente Luca Zaia e coordinata dall’assessore Gianpaolo Bottacin, evidenzia che la quantità di pioggia caduta mediamente in tutto il territorio regionale ha toccato i 500 millimetri in 48 ore, dato che non si registrava dal 1966 in proporzioni di questo tipo.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?