Salta al contenuto principale

Manovra, Confindustria

«Non c'è automatismo

fra pensioni e lavoro»

Chiudi
Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
0 minuti 28 secondi

«Confindustria rimane attendista. Questo governo sulla crescita si gioca la credibilità. La crescita rende sostenibili i conti».

Lo afferma il presidente di Confindustria, Vincenzo Boccia, sottolineando da New York di voler vedere «nel merito» quante risorse nella manovra sono destinate alla crescita.

«Occorre entrare più nel merito».

«Non c'è automatismo fra riforma delle pensioni e maggiore occupazione», ha aggiunto Boccia, secondo il quale servirebbe un piano di equità nazionale.

Il reddito di cittadinanza «non deve diventare un sussidio» - ha concluso - dovrebbe essere un ponte per costruire occasioni di occupazione e risolvere criticità».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy