Salta al contenuto principale

Vandali al parco di Canova

due volte in sette giorni

Chiudi
Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
1 minuto 0 secondi

Il parco di Canova pare tornato sotto il tiro degli incivili, complice forse l’estate prolungata che rende gradevole - anche per i vandali, evidentemente - stare all’aperto fino a tarda sera, al riparo da occhi indiscreti.

«Sono due gli episodi solo nell’ultima settimana» denunciano sui social i residenti: «il più odioso è costituito dagli imbrattamenti con uno spray nero delle panchine, appena riverniciate, e dei cestini». Domenica mattina invece la triste sorpresa dei tavoli ricoperti di bottiglie e cartacce, «il tutto permeato da odori inconfondibili». Eppure a Canova c’è chi lavora per opporsi ai vandali e lo fa bene. Perché il parco, ad esempio, viene tirato a lucido ogni mattina da Hernan della Coop La Sfera, mentre coop e associazioni si prodigano nel proporre attività e occasioni di ritrovo, come l’ormai imminente «Settimana della gentilezza» dal 24 al 30 settembre.

Qualche abitante insiste però a chiedere la chiusura notturna dei tre accessi, dotati di cancello. Una ipotesi valutata negativamente solo pochi mesi fa dal Comune. Il parco aperto di notte è infatti considerato quasi una conquista, in primis dalle associazioni e dalle coop che operano con costanza su quell’area verde. Senza contare poi i costi di un eventuale custode.

 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy