Salta al contenuto principale

Muse, ecco i soldi per il Planetario

Dalla Provincia 1,78 milioni di euro

Chiudi
Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
! minuto 18 secondi

La giunta provinciale ha approvato la delibera che integra - con tre nuovi interventi - il Programma di attività 2018 - 2020 di Patrimonio del Trentino Spa. In particolare, il piano consentirà alla società pubblica di intervenire nella realizzazione del nuovo Planetario H20 del Museo delle Scienze (MuSe) con un investimento di 1,78 milioni di euro; di dare avvio in tempi brevi alla fusione per incorporazione di Interporto Servizi Spa nella stessa Patrimonio del Trentino con una previsione di costi di circa 13 milioni di euro; e l'acquisto di due immobili che serviranno alla realizzazione dello Ski College presso la pista Aloch di Pozza di Fassa (800 mila euro). «La partecipazione di Patrimonio del Trentino nelle tre operazioni - precisa una nota - è finalizzato, come già successo in passato, alla parte immobiliare, con l'acquisizione degli asset per la successiva valorizzazione in una logica di sistema territoriale integrato.
Patrimonio del Trentino Spa continua a garantire la governance unitaria sul patrimonio immobiliare pubblico».
Presso il MuSe, all'interno dell'attuale quadrante nord ? est del parco del Palazzo delle Albere, sarà realizzato - così come già precedentemente annunciato - il planetario. La struttura avrà la forma di una grande molecola d'acqua - da qui la denominazione Planetario H2O - in cui troverà sede il teatro digitale e consentirà allo stesso museo di disporre di ulteriori spazi multifunzionali per l'organizzazione di incontri, mostre, attività educative e ludiche. Il costo complessivo della quota dei lavori a carico della Patrimonio del Trentino sarà pari a 1,78 milioni di euro, mentre al MuSe competeranno i costi di allestimento delle strutture (arredi ed attrezzature, ad esempio).

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?