Salta al contenuto principale

Sasso contro il treno

Paura a San Cristoforo

Dura condanna dell'episodio da parte della Fit Cgil

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
! minuto 7 secondi

Paura in mattinata lungo la ferrovia della Valsugana, dove un sasso è stato lanciato contro un convoglio di Trentino Trasporti, in viaggio da Trento verso Bassano.

Il macchinista, che viaggiava in cabina assieme ad un altro addetto di Trentino Tasporti, ha viato improvvisamente il masso colpire il parabrezza della motrice, che a causa dell'impatto si è incrinato in più punti, fortunatamente senza rompersi. Dopo aver rallentato, il macchinista ha rallentato, riuscendo a proseguire nella corsa.

Nessuno, né in cabina né tra i passeggeri, è rimasto ferito. L'azienda sporgerà ora denuncia: purtroppo scarni gli elementi che al momento potrebbero permettere di risalire al responsabile o ai responsabili: il personale ha unicamente notato una sagoma allontanarsi dal ciglio della ferrovia dopo l'impatto del sasso contro il vetro.

«Si tratta di un atto vigliacco, che condanniamo con fermezza», ha commentato il segretario della Fit Cgil Stefano Montani: «E' stata una situazione spiacevole che si aggiunge alle condizioni di stress in cui opera il personale viaggiante. Episodi di vandalismo e aggressione purtroppo non sono una rarità, come riporta spesso la cronaca e come noi insieme ai lavoratori denunciamo da tempo. Un atto di questo tipo, sicuramente voluto e non accidentale, preoccupa ulteriormente e non fa altro che aumentare la situazione di disagio di questi lavoratori. E' anche la testimonianza di un atteggiamento grave e sempre più diffuso che non va sottovalutato».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?