Salta al contenuto principale

Morto tra le fiamme in galleria

La disperazione dei testimoni

«Abbiamo provato a salvarlo»

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
! minuto 16 secondi

Quando la macchina di Mattia Adami ha preso fuoco alcuni automobilisti hanno cercato disperatamente di salvare il giovane, che era bloccato nell’abitacolo. Uno è corso in macchina ed ha afferrato l’estintore, ma i tentativi di spegnere le fiamme sono stati vani. «Non riuscivamo a spegnere il rogo, poi ci sono stati degli scoppi, forse si trattava delle gomme ed abbiamo dovuto allontanarci, per non essere investiti dal fuoco» raccontano, ancora sconvolti per quanto hanno visto.
Tre gli scoppi uditi distintamente dagli automobilisti che in quel momento si trovavano nel tunnel.
In pochi minuti nella galleria dei Crozi si è scatenato il caos. Il fumo ha avvolto il tunnel ed i veicoli che si trovavano in coda hanno cercato di uscire. Mariano, camionista di Feltre, che doveva andare a caricare il mezzo a Lavis, stava percorrendo quel tratto di strada. «Ho visto la macchina di traverso e le fiamme che salivano dal mezzo. Io mi sono fermato subito e c’era un caos di auto che cercavano di uscire in retromarcia».
Andrea Conti di Levico era all’interno della galleria quando è avvenuto lo schianto mortale: «L’auto si trovava poche decine di metri davanti a me. Dal veicolo usciva del fumo: molti automobilisti hanno fatto retromarcia per uscire dal tunnel, altri sono scappati a piedi. Improvvisamente è scoppiato l’incendio e si sono verificate diverse esplosioni. Quindi abbiamo allertato il numero unico dell’emergenza e i vigili del fuoco sono accorsi sul posto in breve tempo». Una scena terribile, che difficilmente i testimoni riusciranno a dimenticare.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?