Salta al contenuto principale

Un nuovo cane antidroga

E Nabuco va subito a segno

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
! minuto 26 secondi

Le unità cinofile della Guardia di Finanza di Trento continuano l’opera di prevenzione e repressione dello spaccio di stupefacenti. Ai due cani antidroga Apiol e Gabriel si è aggiunto da poco il cane Nabuco che ha già dimostrato di avere un fiuto infallibile. Il pastore tedesco lunedì è andato a segno due volte. Il primo a farne le spese è stato un cittadino italiano - L.M. di 45 anni, nativo del capoluogo -  che durante un giro di pattuglia a piedi dei Finanzieri nelle zona di via Sordo, verso mezzogiorno, è stato «puntato» da Nabuco: fermato dai finanzieri, non ha potuto far altro che ammettere di avere con sè, in tasca, circa due grammi di eroina.

È immediatamente scattata la perquisizione nel domicilio del soggetto, dove il fiuto di Nabuco e di Apiol ha permesso di trovare altri quattro grammi di hashish e marijuana, oltre a un bilancino di precisione. L.M. è stato denunciato a piede libero e la droga sequestrata.

Le unità cinofile poi si sono spostate presso il casello autostradale di Rovereto Nord. I Finanzieri hanno fermato vari veicoli, commerciali e privati, nell’ambito dei servizi estivi per il contrasto dei traffici illeciti:  è stato fermato un camion condotto da un cittadino  italiano. Un certo nervosismo da parte sua ha giustificato qualche approfondimento in più: un giro di Nabuco e Apiol nel vano di carico e attorno al mezzo non ha segnalato nulla di sospetto, ma quando Nabuco si è avvicinato alla cabina di guida ha subito puntato il cruscotto.

Risultato: due grammi di marijuana in un involucro ben chiuso. Il camionista è stato segnalato all’autorità amministrativa  per possesso di sostanza stupefacente. I controlli disposti nell’immediatezza hanno escluso che stesse guidando sotto l’effetto di droga.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?