Salta al contenuto principale

Il consiglio della Regione Veneto

terrà una seduta sulla Marmolada

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 52 secondi

Ai primi di settembre il Consiglio regionale del Veneto terrà una seduta sulla Marmolada, la montagna tornata tutta in territorio Trentino dopo il recente pronunciamento dell’Agenzia del Territorio di Roma. «Andiamo lì per rivendicare una cima che sino a pochi giorni fa era per metà veneta - sottolinea il presidente dell’assemblea veneta Roberto Ciambetti - ma anche per rendere omaggio, nel centenario della Grande Guerra, ad uno dei luoghi teatro di alcune delle battaglie più aspre».
Sarà il consiglio regionale più alto d’Europa e non a caso la macchina organizzativa veneta si è già messa in moto. L’idea è venuta allo stesso Ciambetti, affiancato dal consigliere bellunese Franco Gidoni e dal sindaco di Rocca Pietore Severino Andrea De Bernardin. L’idea originaria prevedeva che l’evento ricordasse solo l’anniversario della Grande Guerra, poi la decisione dell’Agenzia del Territorio ha spinto il Veneto a promuovere una iniziativa eclatante per manifestare la propria contrarietà a quello che viene ritenuto dagli amministratori veneti un vero e proprio scippo della montagna a tutto vantaggio del Trentino.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?