Salta al contenuto principale

Lutto nel mondo del giornalismo

Ci ha lasciati Dino Panato

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 59 secondi

Lutto nel mondo del giornalismo e della società trentina: si è spento nel pomeriggio di oggi Dino Panato, notissimo fotografo del capoluogo. Aveva 68 anni e nonostante la malattia, fino ad una settimana fa era al lavoro. Fin dagli anni Ottanta collaboratore dell'Alto Adige prima e del Trentino poi, era noto anche per la sua attività in studio, in via Vittorio Veneto.

Aveva seguito per importanti agenzie nazionali numerose edizioni dei Giochi olimpici ed era uno dei fotografi del campionato di calcio di Serie A, soprattutto lungo l'asse Udine - Verona - Brescia - Bergamo.

Professionista preciso, scrupoloso, giudizioso, sapeva affiancare queste sue doti ad un innato spirito guascone, dissacratore. Sapeva trovare l'ironia nei luoghi e nelle circostanze più impensabili. Non con faciloneria, ma con lo sguardo disincantato che lo ha sempre contraddistinto.

Schietto e appassionato, era un grande conversatore, un dispensatore di aneddoti, battute, ricordi dai quali traspariva tutto il suo amore per il suo lavoro e per chi come lui lo esercitava, sia nella forma delle immagini che delle parole. Un mondo, quello dell'informazione, che spesso fustigava, ma che da quest'oggi è più povero. Da tutti i colleghi dell'Adige, un abbraccio ai familiari e un saluto: ciao Dino.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy