Salta al contenuto principale

Oggi a Trento si manifesta

per #iostoconmattarella

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
2 minuti 8 secondi

Una manifestazione a Trento è annunciata per oggi pomeriggio, col titolo #iostoconMattarella, dal Pd del Trentino con Anpi, Arci, Cgil, Cisl e Uil, Verdi, Socialisti, Upt e Patt, ovvero tutti i partiti di maggioranza, insieme a una serie di associazioni.

«I gravi fatti a cui stiamo assistendo in questi giorni - scrive il Pd in una nota - e in queste ore richiedono una presa di posizione consapevole ed una mobilitazione attiva e diffusa.
È in atto un grave attacco alle Istituzioni e in particolare alla persona del Presidente della Repubblica, e dunque alla Costituzione, allo Stato e alla stessa unità nazionale».

«Con grande irresponsabilità - prosegue il Pd Trentino - sono state pronunciate, da parte di esponenti politici di partiti nazionali - anche a livello locale, parole che minano la fiducia dei cittadini verso le nostre Istituzioni e verso la più alta carica del nostro Paese, alimentando odio e divisione anche all’interno delle nostre comunità. Rifiutiamo con forza l’idea che si possa trascinare il Presidente della Repubblica in questa disputa, che tace gli obiettivi reali della propria azione politica e addossa sulle Istituzioni la responsabilità del proprio fallimento».

«Confindustria Trento ha il massimo rispetto per le decisioni prese dal Capo dello Stato, la più alta figura istituzionale della nostra Repubblica. Abbiamo inoltre piena fiducia nel ruolo delle istituzioni: crediamo che la loro delegittimazione creerebbe un grave danno al Paese, soprattutto in un momento in cui l’economia italiana vive una ripresa fragile, come evidenziato dal rallentamento della produzione registrato nel primo trimestre». È quanto si legge in una nota dell’associazione.

«Pertanto è quanto mai necessario evitare tensioni che possano dividere l’Italia e causare danno ai lavoratori e alle imprese. Il nostro Paese ha bisogno al più presto di un governo che operi per consolidare la ripresa e realizzare le riforme, e che più in generale lavori per lo sviluppo economico e la coesione sociale».

«Cgil, Cisl e Uil del Trentino esprimono solidarietà e sostegno al presidente della Repubblica Sergio Mattarella e alle decisioni che ha assunto nelle ultime ore, nel rispetto della nostra Costituzione». Lo affermano i sindacati in una nota.

«Siamo molto preoccupati - proseguono - di fronte ai tentativi di fomentare a scopi di propaganda uno scontro tra istituzioni dagli esiti imprevedibili. Per questa ragione facciamo appello alla responsabilità di tutte le forze politiche e sociali, a partire da quelle che animano la comunità trentina, nell’interesse dei lavoratori. Il Trentino è una terra di confine e di incontro nel cuore dell’Europa. È dentro questa collocazione che vogliamo costruire il futuro della nostra società e nell’economia».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?