Salta al contenuto principale

Lavoro, occupazione a +19%

Il 2018 inizia con la ripresa

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
! minuto 9 secondi

Un inizio 2018 migliore, per il lavoro, rispetto al 2017, che già aveva fatto registrare segnali positivi: lo dicono i dati dell’Agenzia del lavoro, che nel bimestre gennaio-febbraio 2018 evidenziano 18.292 nuove assunzioni, quasi 3.000 unità in più (pari a un +19% ) rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

Si tratta, come riporta la Provincia autonoma in una nota, di dati amministrativi, resi obbligatoriamente al momento dell’assunzione, ovvero ancora più «reali» di quelli racconti dalle indagini statistiche.

Dati da cui risulta un trend positivo soprattutto per i lavoratori più giovani (15-29 anni) che vedono crescere le loro assunzioni di 1.261 unità (sono +1.237 i lavoratori 30-54enni e +466 nella fascia dei più anziani). Un altro dato incoraggiante, sempre da quanto riferisce la Provincia, riguarda le tipologie contrattuali, ovvero la crescita del lavoro a tempo indeterminato: è di 337 unità. (pari a un + 22,5% rispetto al 2017).

«L’occupazione in Trentino continua a migliorare - spiega il vicepresidente e assessore allo sviluppo economico e lavoro, Alessandro Olivi -. Siamo molto soddisfatti per le nuove assunzioni, che crescono ormai ininterrottamente da un anno.
Siccome abbiamo sempre detto che in questa fase tutti si devono impegnare per migliorare anche la qualità del lavoro, ci confortano i segnali di un leggero miglioramento delle stabilizzazioni. Ci rendiamo conto che veniamo da anni molto difficili. Chiediamo alle imprese uno sforzo ulteriore per dare fiducia alle persone, privilegiando forme contrattuali che ci aiutino a contrastare la precarietà».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?