Salta al contenuto principale

Auto «decolla» sulla rampa

Una famiglia «miracolata»

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
2 minuti 0 secondi

Può davvero ringraziare la sua buona stella la famiglia che ieri è stata protagonista di un incredibile incidente sulla statale della Gardesana. La macchina, infatti, dopo essere sbandata di lato sulla rampa che costeggia la carreggiata, complice una sorta di effetto «leva» fatto dal muro di contenimento, è letteralmente decollata, atterrando nella corsia opposta al termine di una piroetta di 360 gradi. Il bilancio dell’incidente successo ieri nel primo pomeriggio a Vezzano non è per fortuna pesante: due bambini di 3 e 5 anni hanno riportato lievi ferite, come il padre di 42 anni. Traumi di media gravità, invece, per la mamma di 34 anni. Tutti e quattro sono stati portati all’ospedale Santa Chiara di Trento in ambulanza.

L’incredibile carambola è successa ieri verso le 13.40. La Volkswagen Golf con a bordo una famiglia trentina stava viaggiando da Vezzano, frazione del comune di Vallelaghi, verso Trento. Una volta superato il centro abitato, all’altezza della località Sant’Anna, dove si trova un capitello, il veicolo ha sbandato: invece di affrontare la curva sarebbe di fatto andato dritto.

Sulle cause della fuoriuscita sono in corso accertamenti da parte dei carabinieri del radiomobile: forse un malore, un colpo di sonno o il sole che ha abbagliato l’autista. La macchina, dopo essere finita sulla rampa delimitata da un muretto, è letteralmente decollata, come lanciata da una «leva». A quell’ora il traffico sulla Gardesana era intenso e la macchina che stava arrivando in direzione opposta ha raccontato di avere visto il mezzo passargli sopra, prima di atterrare in strada.

«Ha sfiorato la mia macchina, l’ho vista volare sopra di me», racconta un automobilista della Valle dei Laghi, incredulo. E lo stesso sarebbe accaduto ad alcuni motociclisti. La Volkswagen, dopo avere fatto un giro a 360 gradi, è atterrata sull’altra carreggiata. Gli occupanti sono per fortuna riuscita a lasciare l’abitacolo con le proprie gambe, comprensbilmente spaventati dopo quel volo. Immediato l’allarme ai soccorsi, che hanno inviato sul posto due ambulanze (una della Croce Rossa di Vezzano e l’altra inviata da Trento). I feriti, tutti coscienti, sono stati portati al pronto soccorso dell’ospedale di Trento per accertamenti.


Sul posto sono arrivati anche i vigili del fuoco volontari di Vezzano e i carabinieri. Pesanti ed inevitabili i disagi alla circolazione: la strada è infatti rimasta bloccata per circa un’ora in entrambe le direzioni. Molti motociclisti hanno cercato di evitare il «blocco» e le code utilizzando (impropriamente) la pista ciclabile.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?