Salta al contenuto principale

Riva, Vigili del Fuoco

sempre più impegnati

"Ma le norme ci penalizzano"

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 51 secondi

Sono stati oltre 1.200 gli interventi effettuati dai Vigili del Fuoco Volontari di Riva del Garda nel corso del 2017, con un incremento del 24% rispetto all'anno precedente. La media mensile è di 103 interventi, più di 3 al giorno, e in ben 33 occasioni sono dovuti uscire anche dai confini provinciali per allarmi e situazioni d'emergenza a Malcesine, Tremosine, Limone sul Garda.

I dati sono stati forniti dal comandante del Corpo di Riva Graziano Boroni durante l'assemblea annuale che ha provveduto anche a votare i due nuovi capisquadra Yari Depentori e Daniele Di Lucia. Ma nelle parole del comandante Boroni c'è stato anche il rammarico per una situazione normativa provinciale che penalizza un Corpo così impegnato come quello di Riva. "È giunto il momento di considerare - ha detto Boroni - che nell'ambito Trentino ci sono alcuni corpi che per particolare dimensione ed esigenze operative necessitano di norme ad hoc con adeguati finanziamenti, adeguato supporto gestionale e amministrativo, anche con personale all'occorrenza".

I Vigili del Fuoco Volontari di Riva del Garda sono in totale 60 con un'età media di 35 anni.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy