Salta al contenuto principale

La galleria di Martignano resta chiusa

Trento, la Provincia fa retromarcia:

«Non si apre neanche una corsia»

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
! minuto 8 secondi

La Provincia fa marcia indietro. Dopo la chiusura della galleria di Martignano (in direzione Pergine Valsugana) per lavori, con conseguente intasamento del traffico in una fetta importante della città di Trento, era stata annunciata l’apertura parziale: una sola corsia, meglio di niente, visti i flussi di auto e mezzi pesanti.

La comunicazione ufficiale è arrivata alle 18.30 di oggi. Ma poco fa (mentre scriviamo sono ormai le 20) dall’ente pubblico è arrivato il contrordine: «Resta tutto uguale».

Non meglio precisate ragioni di sicurezza (se ne parla sull’Adige cartaceo, domani in edicola).

Ed è caos, perché questi sono giorni di traffico intenso, di compere, di mercatini di Natale e di afflusso di turisti.

Trento “assediata” e galleria di Martignano chiusa per lavori in direzione Pergine: una giornata “infernale” per chi è trovato a transitare su quell’arteria e sulle strade collegate.

Tutti gli automobilisti che stamattina da Trento si dirigevano verso Pergine, hanno trovato l’accesso alla galleria sbarrato, con l’obbligo di uscita a Trento Est, lungo la vecchia statale che passa sotto Martignano.

Tutti in coda anche nel pomeriggio e alla sera.

Risultato: rallentamenti e code lunghissime a Trento Nord e marcia a passo d’uomo sulla ex Ss 47.

Non solo: è stata chiusa, sempre per lavori, anche una corsia a Ponte Alto.

Foto di Alessio Coser

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?