Salta al contenuto principale

«Tenetevi stretta la vostra autonomia»

Beppe Grillo show all'auditorium S.Chiara

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 50 secondi

«Tenetevela stretta la vostra autonomia». Parola di Beppe Grillo, ieri sera in veste di attore comico all'auditorium Santa Chiara di Trento. 

Uno show di prova, come lo ha definito lui, fondatore del Movimento Cinque Stelle che pare non voler rinunciare a calcare il palcoscenico.

«Chiudete le autostrade, isolatevi» ha insisistito con la sua solita voce stentorea e provocatoria. 

Per la prima nazionale di «Fake» a Trento Grillo non ha fatto il tutto esaurito. Sarà colpa dei 40 euro del biglietto (34 le file laterali) ma almeno un quarto delle poltroncine resta vuoto. La prima battuta, da politico, l'ha regalata due ore prima, al suo arrivo nella hall di Hn, l'hotel delle Albere dove ha preso una camera.

Alla giornalista del Tg Regionale Rai che lo ha intercettato chiedendogli se si aspettava, nel 2018, di trovarsi ancora Berlusconi come principale competitor risponde pronto: «Due buffoni uno contro l'altro, bisogna vedere qual è quello vero!»

Lo spettacolo all'auditorium è iniziato pochi minuti dopo le 21. Lui in jeans e camicia blu; sul palco solo una sedia. «Vedete - scherza - non ho speso molto per allestirlo. In realtà è lo stesso spettacolo di sempre, ho cambiato solo il titolo». Vero solo in parte perché naturalmente l'attualità ha fatto capolino e a tratti è stata la spina dorsale di un discorso sorprendentemente con poca politica.

«Su di me hanno detto di tutto, anche che spargevo il morbillo per una cosa che avevo detto 15 anni fa, cioè che hanno fatto più gli idraulici, separando l'acqua dalla pipì, e il progresso tecnologico che i vaccini».

«L'ultima è che sono un bestemmiatore. Un giorno ho scritto sul mio blog, qualcuno è entrato, forse un hacker, ha scritto questa bestemmia, io l'ho tolta subito, ma i giornali hanno riportato la cosa per due giorni, scrivendola. Comunque quel post invece dei soliti 400.000 ha avuto il triplo dei clic, e questo significa aumentare il fatturato della pubblicità. Allora l'hacker me lo faccio da solo!».

Poi le battute sull'autonomia. ma anche sul quartiere delle Albere trovato desolatamente vuoto. E sulla stagione disastrosa per le mele: «Ci compreremo quelle che sono in frigo da quattro anni». 

Per leggere l'intero articolo CLICCA QUI


Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy