Salta al contenuto principale

Ladro raffinato ruba

maglioni di Cucinelli

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
! minuto 9 secondi

Per il furto di due maglioni da 600 euro, un 38enne di Lubiana è stato condannato a sei mesi di reclusione ed a 160 euro di multa. Dovrà anche pagare le spese processuali. 

Il processo si è tenuto ieri in tribunale a Trento. L’episodio risale a novembre 2015, ma è solo due mesi dopo che il responsabile è stato identificato. Era stato il titolare del negozio, una boutique del centro, a chiamare i carabinieri, dopo aver riconosciuto - in un uomo straniero appena entrato nel punto vendita - il ladro che due mesi prima venne immortalato dalle telecamere di videosorveglianza mentre rubava la merce.

I due maglioni rubati, entrambi di «Brunello Cucinelli» di color panna chiaro, erano in esposizione. Il titolare si era accorto solo successivamente della mancanza di quei capi e dalle telecamere era riuscito a capire cosa fosse accaduto e chi era stato. Neppure due mesi dopo, lo sconosciuto si era dunque ripresentato in negozio ed era stato fermato ed identificato.

L’imputato, che vive all’estero, non era presente in udienza. L’avvocato difensore ha contestato l’aggravante dell’aver rubato beni esposti a pubblica fede, sostenendo che la boutique è controllata da telecamere di videosorveglianza e che sono presenti un titolare e tre commessi: in una situazione in cui la vigilanza è costante e continua sul bene - ha evidenziato - tale controllo continuo è incompatibile con l’aggravante che è stata contestata all’imputato.

 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?