Salta al contenuto principale

Rapina con spray urticante

Arrestati 2 tunisini a Trento

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
! minuto 0 secondi

Arrestati dalla squadra mobile della polizia di Trento due giovani tunisini per aver aggredito con spray urticante e rapinato un uomo.

Si tratta di un uomo degli Emirati Arabi, 43 anni, aggredito in piazza Portela a Trento il 7 gennaio, poco dopo le 21.
Secondo quanto riferito agli investigatori, i due gli avrebbero offerto della droga e, al suo rifiuto, l’avrebbero aggredito, procurandogli la frattura di un polso e portandogli via un centinaio di euro e un telefono cellulare.

Il riconoscimento dei due presunti aggressori è stato effettuato grazie al confronto delle immagini delle telecamere in strada. Si tratta di Nomi Gdaida Atif, nato in Tunisia nel 1991, e di Selmi Mohamed, nato in Tunisia nel 1990. Rischiano una pena da 3 a 10 anni per rapina aggravata da lesioni e porto d’arma (lo spray urticante).

I due arrestati, secondo quanto riferito in una conferenza stampa dal capo della Squadra mobile, Salvatore Ascione, sono stati riconosciuti sia dalla vittima dell’aggressione, attraverso le foto segnaletiche mostrate all’atto della denuncia, poi anche dai riscontri con le immagini delle telecamere di sorveglianza. I due sono stati catturati tra ieri e l’altro ieri.

L’uomo aggredito, residente nella dimora Bonomelli, ha una prognosi di 30 giorni per la frattura del polso.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?