Salta al contenuto principale

Gli stipendi in Provincia

Ai dirigenti 12 mila euro

Chiudi
Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
2 minuti 8 secondi

Volete mandare il vostro curriculum in Provincia e cercare un lavoro come dipendente pubblico? Allora, a livello di trattamento economico, vi converrà proporvi come dirigente generale, come giornalista, come dirigente o come pilota di elicottero.
Sono questi quattro, infatti, i ruoli più pagati all’interno delle struttura di piazza Dante.

Certo non sarà facile: a godere di queste quattro tipologie di stipendio sono solamente cento persone sul totale di 6.414 assunti.

Il top, naturalmente, è il dirigente generale: sono in quindici e nel 2015 hanno portato a casa 143.032 euro lordi. A testa, ovviamente. Ovvero 12 mila euro, sempre lordi, al mese. Ovvero, per fare il calcolo che solitamente si fa con i calciatori, 400 euro al giorno, Natale, Ferragosto, ferie e festivi compresi.

Va un po’ peggio, ma pur sempre ampiamente sopra le soglie di sopravvivenza, per i giornalisti con la qualifica di «capo redattore»: viaggiano sui centomila euro all’anno, praticamente il doppio dei colleghi che sono dei semplici «capo servizio».

In terza posizione troviamo i dirigenti, che sono una truppa piuttosto nutrita: i 67 che ricoprono questo ruolo portano a casa 96.432 euro, circa ottomila ogni mese. Appena fuori dal podio, con tutto il rispetto per dirigenti generali, giornalisti e dirigenti, i più amati dai cittadini, ovvero i piloti di elicottero. Sono in 15 e incassano 83 mila euro all’anno. «Meritatissimi», penserà qualcuno. «Sì, i loro sì», obietterà qualcun altro. D’altra parte gli elicotteri e chi ci lavora sono visti con grande orgoglio da tutti. Anche perché con un comunicato stampa, con una circolare o con un provvedimento non è facile salvare una vita.

Scendendo ancora, e raggiungendo cifre, se vogliamo, più normali, troviamo i direttori. Sono la bellezza di 212 e il loro stipendio è di 56 mila euro: sono circa 4.600 al mese, e quindi anche con questo ruolo il mutuo o le ferie non sono certo un problema. Per trovare un altro gruppo così numeroso bisogna scendere di parecchie posizioni e di parecchi euro, arrivando ai 424 collaboratori amministrativi e contabili, che guadagnano 32 mila euro all’anno.

Restando a commentare la colonna che riguarda il numero di dipendenti, e non il loro relativo reddito, i due gruppi più rappresentati sono quelli degli assistenti educatori (677) e dei collaboratori scolastici (797): i primi incassano 26 mila euro, i secondi 22 mila.
Nella tabella a fianco alcuni ruoli sono indicati con zero dipendenti: ma non pensate che si tratti di un posto vacante, visto che potrebbe essere in realtà una tipologia di lavoro ricoperta da un dipendente part-time o neoassunto, e che quindi non rientra «ufficialmente» nel calcolo.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?