Salta al contenuto principale

Santa Maria, vetrina in frantumi

«Basta, la pazienza è finita»

Chiudi
Apri
Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 47 secondi

Ancora vandalismo notturno in piazza Santa Maria Maggiore a Trento. A farne le spese, questa volta, è la tabaccheria: i titolari spiegano all'Adige che stamattina, all'apertura, hanno trovato in frantumi il vetro della porta d'ingresso.

«Sono anni che questa zona registra ripetuti atti vandalici, degrado e spaccio. Noi siamo due ragazzi di 27 e 25 anni, originari di Catania, abbiamo scelto di investire in un’attività a Trento perché è una delle città classificate tra le miglieri d’Italia. Ma com’è possivile che le istituzioni non aprano gli occhi su questa situazione conclamata che è diventata ingestibile?», scrivono i titolari dell’esercizio.

E aggiungono: «Cosa dobbiamo fare noi esercenti che viviamo quotidianamente situazioni di degrado assoluto e spaccio perenne?

I nostri clienti non capiscono come sindaco e questore possano essere indifferenti di fronte al perdurare di questi fatti che stanno sgretolando le fondamenta di una città civile come Trento.

Siamo stanchi di essere alla mercè di balordi, irrispettosi delle regole di una società civile».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy