Salta al contenuto principale

Aiuti alle ristrutturazioni al via

Domande possibili da oggi

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
! minuto 6 secondi

Diventa più «generoso» il provvedimento di sostegno pubblico ai proprietari che investono nella ristrutturazione o nel risanamento energetico del proprio immobile. Oltre agli edifici e alle relative pertinenze, la guida per il cittadino che intende usufruire del sostegno provinciale di azzeramento dei tassi sui mutui accesi per l'intervento spiega che si avrà diritto all'aiuto anche se si interviene solo su garage, cantine, tettoie o soffitte, senza che contestualmente ci sia un'operazione anche sulla casa cui la pertinenza fa riferimento. Domande al via da venerdì primo luglio, con gli uffici del Servizio autonomie locali (via Romagnosi 9) e gli sportelli di assistenza e di informazione al pubblico della Provincia decentrati sul territorio che saranno aperti dalle 8.15 alle 12.15.
Le detrazioni in gioco
A poter usufruire del sostegno provinciale, che di fatto azzera i tassi dei mutui accesi per finanziare parte o tutto l'intervento di risanamento energetico/ristrutturazione della casa o della pertinenza, sono coloro che intendono fare interventi di ristrutturazione edilizia e di riqualificazione energetica destinatari delle detrazioni statali (il 50% nelle ristrutturazioni con limite di detrazione massimo di 48.000 euro, il 65% negli interventi energetici con limite di detrazione massima di 100.000, 60.000 e 30.000 euro). Sul tavolo ci sono in totale 3 milioni di euro, pari a 300.000 euro annui a copertura dei mutui accesi per dieci anni.

Tutto quello che c'è da sapere


 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?