Salta al contenuto principale

Rossi incontra i No Valdastico

«Ribadisco il no, ma parliamo»

Chiudi
Apri
Chiudi
Apri
Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
! minuto 0 secondi

Una manifestazione contro il progetto dell'autostrada Valdastico nord si è tenuta questa mattina davanti al palazzo della Regione, a Trento, su iniziativa di sei comitati. Un centinaio i manifestanti provenienti da Caldonazzo, Besenello, Rovereto, dall'Alto Vicentino e da Valstagna (Vicenza). Muniti da cartelli e striscioni hanno protestato affermando che "non è stata dimostrata l'utilità di questa autostrada e non sono stati comunicati i benefici per il Trentino". A loro giudizio si tratterebbe solo di un corridoio di transito delle merci "che invece dovrebbero andare su rotaia come sempre affermato dalla Provincia di Trento". I manifestanti hanno poi sottolineato i costi a loro giudizio eccessivi, che dovrebbero ammontare a circa 2 miliardi di euro. Una delegazione formata da 10 rappresentanti dei comitati ha chiesto di essere ricevuta dal presidente del Consiglio provinciale Bruno Dorigatti. Per venerdì 17 luglio è stata convocata nella biblioteca di Besenello un'assemblea per arrivare ad un coordinamento unico di tutti comitati contro la Valdastico.

L'INCONTRO CON ROSSI

Poco dopo le 13 i manifestanti hanno incontrato Ugo Rossi e Bruno Dorigatti per avere delle garanzie. Rossi ha ribadito il no della Provincia alla Valdastico, ma ha anche aggiunto di non potersi sottrarre alle regole del gioco politico, e quindi incontrerà Governo e Regione Veneto per valutare le proposte.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?