Salta al contenuto principale

Rapina alla gioielleria Tomasi

Due feriti, presi i 4 malviventi

Spray urticante contro vigilessa e un titolare

Chiudi

L'arresto di uno dei rapinatori della gioielleria Tomasi a Trento

Apri
Chiudi

L'arresto di uno dei rapinatori della gioielleria Tomasi a Trento

Apri
Chiudi

L'arresto di uno dei rapinatori della gioielleria Tomasi a Trento

Apri
Chiudi

L'arresto di uno dei rapinatori della gioielleria Tomasi a Trento

Apri
Chiudi

L'arresto di uno dei rapinatori della gioielleria Tomasi a Trento

Apri
Chiudi

L'arresto di uno dei rapinatori della gioielleria Tomasi a Trento

Apri
Chiudi

Le forze dell'ordine davanti alla gioielleria Tomasi di Via San Pietro a Trento, poco dopo la rapina

Fonte:

Patrizia Todesco

Apri
Chiudi

Rapina alla gioielleria Tomasi a Trento, i rilievi nel locale

Apri
Chiudi

Rapina alla gioielleria Tomasi a Trento, i rilievi nel locale

Apri
Tempo di lettura: 
! minuto 4 secondi

La gioielleria Tomasi di via San Pietro a Trento di nuovo nel mirino della malavita: poco fa una rapina con quattro uomini armati di spray urticante entrati nel locale. Due dei malviventi sono stati catturati dalle forze dell'ordine nella vicina via Suffragio; gli altri due sono statio presi poco dopo e la refurtiva è stata recuperata. Un'ora più tardi è finito nella rete delle forze dell'ordine anche un quinto uomo, fermato in piazza Dante, ritenuto complice della banda di rapinatori che, a quanto pare, sono cittadini lituani. Nelle immagini inviate dai lettori all'Adige.it, i momenti dell'arresto di due dei rapinatori e, qui sotto, la folla poco dopo la rapina.

Dopo la rapina, sul posto è arrivata anche un'ambulanza, grande paura nel cuore della città. Uno dei titolari, Giancarlo Tomasi, e un'agente della polizia municipale sono stati colpiti in modo non grave dagli effetti dello spray urticante.

La stessa gioielleria era stata rapinata appena un mese fa ma in quel caso tutti i fuorilegge avevano fatto perdere le tracce.


Alle ore 18 e 30, in Lungadige San Nicolò, vicino alla Motorizzazione Civile, sotterrati in un campo, carabinieri e polizia hanno recuperato 9 orologi del valore complessivo di circa 25 mila euro. La refurtiva è stata riconsegnata ai titolari della gioielleria.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?